Design

Il Distretto della creatività di Paratissima legato al disegno industriale

Copertina_Golden Ratio
  • Paratissima Design è l’inedito distretto di Paratissima XIII, in cui i settori dell’architettura e del design si propongono in una nuova prospettiva e si vestono d’arte.
    Differenti progetti si mettono in mostra legati da una trama comune: la voglia di rinnovare l’habitat che ci circonda riconnettendo gli elementi artificiali creati dall’uomo a tutto ciò che offre la natura spontaneamente.

    Golden Ratio. Visioni auree, curata da Simona Cirelli e Maria Azahara Hernando, rievoca lo spirito dell’Harmonices Mundi di Keplero per raccontare l’attento studio che si sviluppa dietro la creazione di un prodotto dall’estetica perfetta. La divina proportione che si nasconde nella scelta della forma e del colore è ciò che conquista l’occhio del fruitore ma è anche la formula che permette all’oggetto di legarsi in modo armonioso al suo contesto.

    La relazione tra natura, forma e realtà, domestica e urbana, è inoltre approfondito dai progetti speciali:
    Il respiro di Maya, di Artefarelegno e Wild Paper Club
    Habitat. Naturale-Artificiale, a cura di Marilena De Biase
    La città reale, la città ideale ad opera dello studio di design Frank&Frank
    Torinostratosferica Utopian Hours proposto dell’Associazione culturale Torinostratosferica
    Room Novecento ideato da Design Art Studio srl e Sirio Design.

    Infine, due special guests.
    Il designer Hussain Harba è presente con il suo progetto Maledetto trono approfondendo il rapporto tra uomo e potere.
    Lo studio di architettura Boffa Petrone & Partners – Progettisti Associati presenta invece il progetto Tra arte e architettura: emozioni scolpite dalla luce.



    GOLDEN RATIO. VISIONI AUREE
    a cura di Simona Cirelli e Maria Azahara Hernando

    La geometria ha due grandi tesori: uno è il teorema di Pitagora; l’altro è la sezione aurea di un segmento. Il primo possiamo paragonarlo a un oggetto d’oro; il secondo possiamo definirlo un prezioso gioiello.
    Harmonices Mundi, G. Keplero

    L’età dell’oro è un tempo mitico di prosperità e abbondanza. Quell’età profetica in cui gli esseri umani vivevano senza il bisogno di leggi e senza la necessità di coltivare la terra poiché era essa stessa a offrir loro spontaneamente tutto ciò di cui avevano bisogno.

Il design rivive quell’epoca proprio nella città che tra le sue leggende pone all’origine della sua fondazione un principe egizio devoto al dio Aton, simbolo del sole e ambasciatore di gloria terrena e celeste. Tesori preziosi si celano dietro geometrie sacre e cromie dorate: costanti matematiche permettono alla vita di fluire liberamente mentre l’uomo si riappropria di un diritto di nascita alla perfezione.  

La mano dell’uomo ricostruisce il filo d’oro che lega cielo, terra e oltretomba, rivelando il segreto design dell’estetica divina e chiedendosi se la tanto agognata golden age sia solo un’immagine chimerica o una scientifica regola aurea da sempre nascosta nel reale.

13RiCrea

 

Adriana Olivari

Anseo di Elisa Cattani 


Enrico Pelissero

Etra Project

Gio Minelli

Gumdesign

Handmadepaperlamps

Letterarium

Nicola Russo

Orodè Deoro

Paolo Mezzadri

Patrizia Trupiano

Reggiani Ceramica

Renato Di Tommaso per Officine Gualandi

Sole Rodriguez Art&Design 

 

 

Info e Contatti

Maria Azahara Hernando | Simona Cirelli

design.paratissima@gmail.com