Paratissima Bologna Art Fair: i premi

IMG_1468

Paratissima Bologna Art Fair: i premi

È stato assegnato a Federica Zianni per l’opera “Restlessness of Damocle“, una riflessione sul mito greco di Damocle per rappresentare l’effimerità dell’esistenza, il PRS TALENT PRIZE. Il Premio al promettente talento di domani prevede l’acquisizione dell’opera da parte di PRS Impresa Sociale per un valore massimo di 1.000 euro.

Federica Zianni nasce a Roma nel 1993 dove si diploma al Liceo artistico dell’Istituto Sant’Orsola. Nel 2012 si trasferisce a Milano per frequentare il triennio di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. I suoi lavori scultorei inizialmente figurativi si evolvono poi in opere organiche ed astratte. Si laurea al triennio della Scuola di Scultura nel 2015 con lode. Frequenta la Hochschule für Bildende Künste di Dresda fino al 2017. Frequenta il biennio della Scuola di Scultura con il professor Vittorio Corsini presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, dove di laurea nel 2018 con lode.

Gli altri premi assegnati: NICE PRIZE a Nicoletta Deva Tortone e Francesca Cristin. Le due artiste avranno la possibilità di esporre le proprie opere gratuitamente all’interno di uno dei progetti espositivi curati dai giovani curatori di N.I.C.E. durante Paratissima Torino 2019. E, infine, l’ART PRODUCTION PRIZE assegnato a Cranico. L’opera dell’artista entrerà a far parte del progetto Art Production, il centro di produzione indipendente per artisti emergenti che promuove alcuni tra i migliori artisti ospitati da Paratissima nelle varie edizioni della manifestazione.

 

“Expeausition” è stato il tema della seconda edizione di Paratissima Bologna, ospitata nell’inedito spazio espositivo degli ex Magazzini industriali Romagnoli di via Zago 3.

 

Laura Tota
comunicazione@paratissima.it