È una vita che ti ri-cerco: gli artisti selezionati

e-una-vita-che-ti-ricerco

Siamo sempre orgogliosi quando gli artisti e i creativi rispondono alle nostre call, ma quando si tratta di sostenere la Ricerca in collaborazione con uno degli Istituti più importanti d’Italia, lo siamo ancora di più.

Tramite una Open Call aperta a tutti gli artisti, su oltre 80 candidature pervenute Paratissima ha selezionato 50 opere che saranno esposte in mostra in una sede istituzionale e presentate in occasione di un evento dedicato al progetto.

Gli artisti hanno deciso di donare la propria opera portando così un importante contributo per la raccolta fondi per le attività istituzionali della Fondazione.

Non c’è niente di più bello: Arte che sostiene la Ricerca.

Entro il 5 marzo, gli artisti dovranno consegnare le opere che vi sveleremo al più presto. Buon lavoro a tutti!

Grazie a tutti e continuate a seguire le attività della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro!

logo-footer

> SCOPRI DI PIU’  www.fprconlus.it

Ado Brandimarte - Foto di Andrea Chemelli

Ado Brandimarte

luca gamberini

Luca Gamberini

GiampaoloParrilla2

Giampaolo Parrilla

Foto Braggio Marta 2

Marta Braggio

Valerio Perino

Tempio Industriale _ Valerio Perino

Foto_Cozzi

Jordan Cozzi

patrizia mori per candiolo

Patrizia Mori

katarina copia

Katarina Panic

giovanna sposatp copia

Giovanna Sposato

silvia ottobrini per candiolo

Silvia Ottobrini

Silvia Bosio 2

Silvia Bosio

vix

Vissia Giustarini_ReBarbus

Massimo-Marchioro-colori

Massimo Marchioro

Lou Duca per candiolo

Lou Duca

ketra1-300x300

Ketra

Gabriella Gastaldi Ferragatta_candiolo

Gabriella Gastaldi Ferragatta

Sofia Fresia

Sofia Fresia

Consuelo Canducci

Consuelo Canducci

FrancescaRossi

Francesca Rossi

Gaia_Di_Blasio

Gaia Di Blasio

marcello silvestre

Marcello Silvestre

Alma Leigheb

Alma Leigheb

Loredana Celano

Loredana Celano

Roberta Filippelli (1)

Roberta Filippelli

ZAGO_Profile PIC BW

Gabriele Zago

ALESSANDRA BUCCI

Alessandra Bucci

Davide Stasino

Davide Stasino

Giuseppe Labriola

Giuseppe Labriola

LAURA RUGGIERO-2

Laura Ruggiero

Elia alunni tullini

Elia Alunni Tullini

marcello campora

Marcello Campora

giungo lab

GIU.NGO-LAB

bty

Jessica Basso

rachele gabrielli

Rachele Gabrielli

isabella sommati

Isabella Sommati

{"source_sid":"EB32DE37-C7AF-4CD8-91F2-986265B72575_1611698973831","subsource":"done_button","uid":"EB32DE37-C7AF-4CD8-91F2-986265B72575_1611698973825","source":"other","origin":"unknown"}

Aurora Crifò

barbara blasetti

Barbara Blasetti

Marco Fiaschi

Marco Fiaschi

Ferrero Marienzo 3688

Marienzo Ferrero

Roberta Cuzzola

Roberta Cuzzola

alice_serafino autoritratto BN Q

Alice Serafino

arturo ianniello

Arturo Ianniello

francesca lupo

Francesca Lupo

giuseppe mascheroni

Giuseppe Mascheroni

sophia ruffini

Sophia Ruffini

Chiara todero

Chiara Todero

Federica Cipriani

Federica Cipriani

Riccardo Bonfadini

Riccardo Bonfadini

Elena Caterina Doria

Elena Caterina Doria

Irene Gittarelli

Irene Gittarelli

Sostieni l’Istituto di Candiolo

La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus è stata costituita nel 1986 per offrire un contributo significativo alla sconfitta del cancro attraverso la realizzazione in Piemonte di un centro oncologico, l’Istituto di Candiolo (Torino), capace di coniugare la ricerca scientifica con la pratica clinica e di mettere a disposizione dei pazienti oncologici le migliori risorse umane e tecnologiche.

La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro si occupa di reperire le risorse economiche attraverso attività di raccolta fondi e organizza tutte le iniziative e le manifestazioni necessarie per raggiungere questo scopo.

L’Istituto di Candiolo è l’unico centro di ricerca e cura del cancro italiano realizzato esclusivamente attraverso il sostegno di oltre 300 mila donatori privati che, grazie alla loro generosità, ne hanno fatto un centro di rilievo internazionale.

L’ Istituto di Candiolo è anche l’unico “Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico” del Piemonte, riconosciuto dal Ministero della Salute, a testimonianza delle importanti scoperte fatte e pubblicate sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali.

È inserito nella Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta e le sue prestazioni sono fornite in convenzione col Servizio Sanitario Nazionale o in regime di libera professione. Ha iniziato la sua attività nel 1996 e da allora ha sviluppato nuovi spazi e servizi. Oggi si estende su 56.500 mq, di cui circa 10 mila dedicati alla ricerca. A Candiolo lavorano oltre 600 persone tra medici, ricercatori italiani e internazionali, infermieri, personale amministrativo e tecnici.
La Fondazione ha previsto per i prossimi anni un importante piano di sviluppo che permetterà all’Istituto di crescere ulteriormente, dotandosi così di nuovi spazi da mettere a disposizione di medici, ricercatori e, soprattutto, dei pazienti e delle persone a loro vicine.
L’obiettivo è di curare sempre più persone e sempre meglio.