Enrico Carnuccio – Radici

About This Project

Enrico Carnuccio, Radici. Essay n°2_ Astrazione #3 (1)

Enrico Carnuccio

Radici

L’opera è un processo di scomposizione della realtà che, attraverso l’analogia albero – essere umano, mostra un percorso di consapevolezza in tre stadi: le ombre, proiezioni della realtà; l’astrazione, ciò che la mente costruisce ed il movimento come tensione alla ricerca.

Mettendo in relazione i tre stadi secondo il sillogismo di Aristotele e ipotizzando l’uguaglianza albero come essere umano, Essay n°1 esprime una tesi: le ombre rappresentano le nostre proiezioni indotte; Essay n°2 è l’antitesi: le nostre costruzioni mentali fittizie, causate dalle proiezioni, ci astraggono dalla realtà; Essay n°3 è la sintesi: ci mettiamo in movimento alla ricerca di una nuova condizione.

Radici è quindi un invito a porsi in maniera critica su ciò che ci circonda, ad uscire dalla nostra zona di conforto per analizzare un qui ed ora mutevole in costante dialogo con le nostre emozioni più profonde, alla ricerca di una nuova dimensione intima.

Contacts

http://www.enricocarnuccio.com

enrico.carnuccio@gmail.com

Bio

Nasce a Torino nel 1981 e nel 1986 scatta la prima fotografia con la reflex del padre.

Si diploma al conservatorio di Torino, in Teoria e Solfeggio e suona il flauto traverso. Nel 2014 riceve una menzione speciale nella seconda edizione della Torino Photo Marathon e mostra collettiva. Successivamente espone in varie mostre collettive a Lipsia e Karlsruhe.

Nel 2017 espone i suoi lavori a Paratissima nello spazio curato NoPhoto.

 

Category
fotografi 2018