Fragile

About This Project

Stampa

• Marco Poma

a cura di Marco Poma

Viviamo circondati dalla solidità. Strutture delimitano i nostri spazi e dirigono i nostri percorsi. Esse plasmano la nostra persona e definiscono il nostro approccio alla realtà, rendendoci un loro riflesso.

In ogni elemento solido esiste però un punto critico di rottura, una fragilità che nasconde tutte le contraddizioni dell’elemento stesso finendo per intrappolarci. Un contesto urbano può evolversi senza controllo e le sue barriere possono soffocare i nostri spazi, un’evoluzione che muta noi stessi, sempre a confronto con una realtà asfissiante, di puro inganno, dove un elemento solido non lo è quanto le sue fondamenta e porta ad un inevitabile crollo nei momenti di pressione. L’uomo ha bisogno di una strada da percorrere e di un habitat in cui vivere, esso ci dà equilibrio e volontà di crescere. Tuttavia con questo progetto analizzo quella parte in cui le strutture a noi familiari ci ingannano con la loro solidità, finendo poi per sgretolare la loro forma e noi stessi.

I miei lavori prendono forma attraverso l’arte dell’incisione calcografica. Tramite la tecnica del craquelè in acquaforte do vita a quelle crepe che esprimono il mio progetto. Utilizzo invece l’acquatinta per creare profondità e contrasti attraverso le varie gradazioni del nero.

Contacts
Category
ics 2018