MURIEL MESINI

About This Project

Muriel Mesini nasce a Torino il 26 ottobre 1980.
Vive a Castelnuovo Calcea (Asti), un piccolo Comune del Monferrato.
Figlia d’arte, con  una forte passione per il disegno in particolare per il ritratto a matita che ha coltivato da autodidatta. Dopo aver conseguito il Diploma Magistrale ha iniziato a svolgere l’attività di Assistente alle Autonomie dei ragazzi diversamente abili all’Istituto d’Arte di Asti, dove lavora tuttora. Nel 2003 partecipa alla seconda edizione del Concorso Internazionale “Il Bosco Stregato”, indetto dal Comune di Bosia (Cuneo) dove ottiene la segnalazione della Giuria. Nel 2007 partecipa al Concorso per il Manifesto Ufficiale 2008 dell’Associazione Nazionale “Città del Vino” classificandosi al secondo posto. Realizza inoltre illustrazioni originali per Natale 2007 e San Valentino 2008, che grazie alla sinergia con il fratello Luca (ex-allievo del Colle don Bosco e abile grafico) diventano preziosi bigliettini rifiniti a stampa.
Il suo personale percorso di formazione continua con la ricerca di uno stile sempre più personale, la sperimentazione di nuove tecniche e di nuovi supporti su cui lavorare come la tela o il legno dove negli ultimi tempi ha trasportato immagini fino ad ora impresse unicamente sulla carta.

Labor Limae è il lavoro di “limatura” che ogni artista compie dopo aver abbozzatto l’opera, la minuzia nella scelta delle parole compiuta da scrittori e poeti nelle proprie opere. Per il titolare Labor Limae è l’approccio con cui vengono affrontati gli interventi di restauro e la ricerca dei mobili e degli oggetti che propongono.

Labor Limae diventa quindi una stanza arredata con pezzi unici, accostati secondo criteri puramente estetici ed emozionali. Le distinzioni di categoria (antiquariato, modernariato, arte, design) non guidano in modo vincolante le nostre scelte, poiché ogni cosa ha valore emozionale a prescindere dalla materia, dalla marca o dall’epoca in cui è stata prodotta. Colore, calore, lucentezza, opacità, setosità, ruvidezza, suono, profumo, sono fattori che scatenano i sensi e rendono piacevole l’uso degli oggetti. Il tessuto che ricopre una poltrona, la finitura di un comò, la forma data alla luce da un determinato paralume ci evocano sensazioni visive, tattili, olfattive, attraverso cui passato, presente e futuro si intrecciano. L’ambiente in cui viviamo condiziona la nostra vita e ne è a sua volta condizionato. In casa creiamo angoli per celebrare riti quotidiani, che ci fanno stare bene e ci danno un senso di stabilità e concretezza. Allo stesso tempo tutto ciò che ci circonda è testimone degli avvenimenti belli o brutti della nostra vita e ne custodisce inconsapevolmente le tracce.

27.10.2018 - 30.11.2018

Via Fratelli Calandra 9/g

Category
360, Mostre in corso
Tags
art in the city, location espositive, muriel mesini, P360, paratissima 360